Barrette ai cereali home made!

Con sommo gaudio e dolori lancinanti in ogni dove vi comunico che ieri ho ripreso l’attività fisica abbandonata da qualche mese iniziando ad andare in palestra.
Eh si perché ero ferma da un po’, avevo dovuto infatti smettere gli allenamenti a causa del mio ginocchio dolorante ma con un po’ di riposo s’è ripreso quindi è ora di darci dentro. Si, anche perché oltre al ginocchio si era ripresa pure la mia panza e quindi è ora di darci un bel taglio.
Questa premessa pressoché inutile è per dirvi che ho messo al bando ogni grasso e ciccioneria in casa. Non aspettatevi ricette golose, mai più.

Ovviamente sto scherzando! Se smettessi di preparare dolci e prelibatezze al mio amato maritino egli divorzierebbe nel giro di tre giorni. Ma sapete, esistono anche sfizi mediamente sani ed è di uno di questi che mi accingo a parlarvi…
Oggi voglio infatti scrivere la mia ricetta (mia perché è un mix tra quella di Nigella, quella di non-ricordo-chi e ci ho ovviamente messo tanto di mio) delle barrette ai cereali fatte in casa! Che light non sono affatto, ma di certo fanno meno male che merendine e pocci vari comperati al supermercato.

barrette-ai-cereali-e-fruttasecca-capodanno-epifania-regalo-bambini-dolcetti

Barrette ai cereali e frutta secca
(per un numero indefinito di barrette, dipende di che misura le tagliate!)
400g di latte condensato
150g di cornflakes
100g di riso soffiato/muesli (scegliete se le volete più o meno light!)
50g di scaglie di mandorle
50g di cocco essiccato e grattugiato
150g di frutta essiccata (avete presente gli avanzi dei canditi di natale? Quelli!)
100g di nocciole

Partendo dal presupposto che le dosi sono totalmente casuali (potete aumentare i cereali, diminuire la frutta essicata, togliere le nocciole e mettere delle gocce di cioccolato…) mescolate tutti gli ingredienti secchi in una ciotola e tenete da parte.
Scaldate a fiamma bassissima il latte condensato ed una volta sciolto versate nella ciotola con gli altri ingredienti.
Mescolate molto bene; probabilmente vi sembrerà che il latte non era abbastanza ma fidatevi, non devono bagnarsi troppo i cereali ed il resto, il latte serve solo per rendere il tutto appiccioso.
Spostate il tutto in una teglia preferibilmente rettangolare ricoprerta da carta da forno e infornate a 130° per 50 minuti. Spegnete il forno e lasciate riposare una quindicina di minuti lo stampo al suo interno.
Estraete e fate raffreddare. A questo punto potete procedere al taglio delle barrette!
Incartatele con carta stagnola o carta fata e conservate in frigorifero.

Speciale Natale: Casetta di pan di zenzero

casette-pan-di-zenzero-panoramica-lati-decorazioni-nataleNon c’è Natale senza la tipica casetta di pan di zenzero, questo è ovvio. Quante ne abbiano viste nei film di Natale, in tv? Io ho sempre sognato, fin da piccola, di poterne fare una ma ovviamente mi sembrava qualcosa di impossibile… Beh, non lo è affatto!
Inizialmente, quattro anni fa, mi sono comperata uno stampo apposito di silicone con tutte le sagome necessarie: bisognava solo riempirlo e la casetta era praticamente già pronta (beh, si doveva poi costruire, una volta cotta!).
Col tempo però ho preso coraggio ed ho iniziato ad intagliare io stessa la forma che preferivo nella pasta allo zenzero: ne ho create di tante misure, dalle più piccole da regalare alle grandi da usare come centrotavola. Basta disegnare su un cartoncino la sagoma dei lati della casa ed appoggiarli sulla frolla stesa, intagliando con un coltellino avrete la forma perfetta per la vostra casa!
E se vi avanzano impasto, caramelle e glassa? Potete creare dei dolcissimi omini di biscotto da appendere all’albero!

omini-di-pastafrolla-e-pandizenzero-decorazioni


Casetta di pan di zenzero
360g di zucchero di canna grezzo
110g di zucchero semolato
360g di burro
10g di cannella
25g di zenzero
90g di uova intere (un uovo e mezzo, in pratica)
25g di latte
720g di farina
10g di lievito chimico

Per le decorazioni
600g di zucchero a velo (per la glassa)
100g di albume (per la glassa)
caramelle gommose miste
marshmallows
smarties
stecche di cannella
carbone di zucchero
ecc…
zucchero a velo per decorare

Per prima cosa preparate il pan di zenzero: in una ciotola frullate gli zuccheri, il burro, la cannella e lo zenzero. Quando avrete ottenuto una crema unite le uova leggermente sbattute a filo ed il latte. Infine aggiungete la farina setacciata insieme al lievito.
Amalgamate bene impastando con le mani gli ingredienti e fate riposare la palla d’impasto in frigorifero.
Se utilizzate lo stampo di silicone fatela riposare solo qualche minuto, poi prelevate l’impasto e schiacciatelo nello stampo per farlo aderire bene.
Se invece intaglierete voi stessi la casetta lasciate riposare il pan di zenzero per una ventina di minuti ed intanto disegnate e ritagliate le vostre guide di cartoncino.
Stendete poi con il mattarello l’impasto e intagliate le sagome della casetta.
Mettete la vostra casetta in forno a 170° per 25 minuti circa, poi fatela raffreddare sulla teglia o all’interno dello stampo.
Intanto preparate la glassa montando l’albume e lo zucchero a velo per dieci minuti all’interno di una planetaria (o con le fruste alla minima velocità). Otterrete una glassa liscia ed omogenea.
Ora siete pronti per costruire la vostra casa! Prendere quella che sarà la vostra base (io uso un grosso piatto quadrato, ma va bene qualsiasi cosa: un vassoio da dolci, uno stampo da forno… l’importante è che possa rimanere la base della casetta fino a che la terrete con voi!) e spalmatelo di glassa. Siate imprecisi così da dare un effetto “neve morbida”: vi servirà per tenere su la vostra casetta.
Prendete poi i lati e posateli con cautela, spalmando di glassa i lati che devono combaciare tra loro così da fissarli. Togliete l’eccesso di glassa di modo che non sbordi, mi raccomando!
Fissate poi il tetto nello stesso modo e lasciate riposare un quarto d’ora prima di passare alle decorazioni per evitare eventuali crolli.
A questo punto… lasciate spazio alla vostra fantasia! Segnate porte e finestre con gli Smarties per fare una cornice, spargete stecche di cannella come fossero piccole cataste di legno, usate i marsh mallows per fare il camino e le colonne vicino alla porta, create una piccola ghirlanda… insomma, giocate e divertitevi!
Se avete dei bambini questo gioco li entusiasmerà parecchio e tra una caramella e l’altra potreste addirittura organizzare delle piccole gare di decorazione in un pomeriggio tra amichetti!

casetta-pan-di-zenzero-grande-front casetta-pan-di-zenzero-piccola-fornt

Speciale Natale: Maschera all’argilla e menta e Burro per il corpo, un’idea per i tuoi regali!

mascherita-piperita-carlita-menta-argilla-burro-montato-corpo-karitè-aloe-vera-idea-regalo-nataleAvete amiche, sorelle, mamme che amano prendersi cura della loro pelle? In questo caso un regalo come questo potrebbe essere davvero apprezzato!
Questa maschera è molto purificante ed è ottima per le pelli grasse ed impure, facendola una volta a settimana otterrete dei risultati meravigliosi. Per chi ha la pelle normale è un toccasana come pulizia del viso mensile, serve a depurare e riequilibrare l’incarnato. Ovviamente mi sono ispirata alla ricetta di Carlitadolce, la quale si è a sua volta ispirata alla famosa Mascherita Piperita di Lush.
Basterà aggiungere un cucchiaino di miele ed uno di yogurt (o solo l’uno o l’altro, o in alternativa anche semplice acqua) ad un cucchiaio di questo composto ed otterrete la vostra maschera. Il mix di argille durerà tantissimo quindi avrete sempre in casa una maschera praticamente pronta all’uso e totalmente naturale, senza conservanti o additivi.
Il burro corpo invece è estremamente emolliente, ottimo per essere spalmato sul corpo dopo la doccia, oppure sui capelli come impacco (da sciacquare successivamente), come burro per le cuticole e per le mani, per le zone screpolate e se avete la pelle del viso molto secca potete usarla anche come crema.
E’ davvero di semplice realizzazione, ci sono alcuni ingredienti che se non siete degli spignattatori seriali e quindi non avete in casa potete tranquillamente omettere.
Vedrete come sarà facile realizzare questi due prodottini… li amerete così tanto da volerli regalare a tutti!

Maschera all’argilla
(Dose per circa 300g “a secco”)
15 cucchiaini di argilla bianca
15 cucchiaini di argilla verde
15gtt di olio essenziale di tea tree
15gtt di olio essenziale di lavanda
15gtt di olio essenziale di menta
15gtt di olio essenziale di salvia

In un contenitore unite le due argille e mescolate molto accuratamente con il cucchiaino. Aggiungete un olio essenziale alla volta, sempre mescolando bene e con cura per assicurarvi che si spargano bene nell’argilla.
Se la regalate aggiungete al barattolino un piccolo foglietto con le istruzioni per l’uso:

Maschera all’argilla
Un cucchiaio di composto pronto
un cucchiaino di miele
un cucchiaino di yogurt
(in alternativa due cucchiaini di acqua)

In una ciotolina mescolate gli ingredienti stando ben attente ai grumi. Applicate la maschera sul viso e lasciate agire per 10 minuti. Risciacquare accuratamente con acqua tiepida.

Burro montato per il corpo
Burro di karitè 40g
Gel di aloe vera 20g
Olio di cocco 8g
Tocoferolo una punta di cucchiaino (si può omettere)
Dry Flo mezzo cucchiaino (si può omettere)
Miele una punta di cucchiaino

Mettete il burro di karitè in una ciotola e fatelo ammorbidire dieci secondi al microonde. Poi con un frullino o un aereolatte montatelo per qualche minuto fino a che non diventa liscio e morbido. Aggiungete un cucchiaino alla volta di gel di aloe vera e montate dopo ogni cucchiaino. Aggiungete dunque l’olio di cocco (deve essere in fase liquida, quindi nel caso sia solidificato fatelo sciogliere al microonde) e continuate a montare.
A questo punto se li avete aggiungete il tocoferolo (vitamina E) ed il dry flo. Quest’ultimo è una polvere che serve per rendere il prodotto più setoso.
Infine, sempre montando, aggiungete il miele.
Travasate il vostro burro in un contenitore e fatelo riposare una notte. Si addenserà leggermente assumendo una consistenza cremosissima e soffice!

Speciale Natale: Omino di pan di zenzero… morsicato! Decorazione per il tuo albero.

omino-pan-di-zenzero-diy-decorazione-albero-fatta-in-casa-nataleQuando vidi quest’omino di biscotti in una foto online ne rimasi affascinata. E’ davvero originale, con questa faccina spaventata e la testa morsicata! Diciamolo, è poi la fine che faranno tutti i nostri (poveri) omini di biscotto, ogni anno!
Anche questa decorazione è molto intuitiva, io stessa per farla non ho letto grandi procedimenti, ho solo disegnato un’immagine simile a quella che avevo visto nella rete sul mio pannolenci color biscotto e ho impugnato ago e filo cucendo con pazienza! Per agevolarvi comunque cercherò di illustrarvi i passaggi e soprattutto vi elencherò i materiali da utilizzare.
Potete crearne di varie misure, da regalare, per ornare il vostro albero o perché no, cucirne uno in maxi size da regalare a vostro figlio per Natale!

Occorrente per un omino di pan di zenzero
Pannolenci color biscotto.

Un piccolo pezzo di pannolenci bianco
Due bottoni rossi
Nastro bianco ondulato (per fare i bordini delle mani e gambe)
Filo di lana rosso
Filo di lana nero
Filo resistente da cucito bianco
Ripieno di lana per bambole
Ago per cucire

Con una matita disegnate sul pannolenci color biscotto piegato in due la sagoma dell’omino di biscotto della grandezza che preferite. Mantenendo il pannolenci piegato ritagliate il bordo, in questo modo otterrete con un unico ritaglio due omini di biscotto.
Ritagliate due pallini dal pannolenci bianco ed applicatele ella sagoma che userete come “fronte” con un punto centrale fatto con il filo di lana nero.
Cucite poi un cerchietto con il filo di lana rossa per formare la boccuccia. Potete farla sorridente, preoccupata o come preferite!
Cucite poi con il filo bianco i bottoni al petto dell’omino di pan di zenzero.
Assicurate le due sagome di omino con uno spillo l’uno all’altro ed iniziate a cucire lungo il bordo con il filo di cotone resistente. Lasciate un buco sulla testa di modo da poter riempire l’omino con la lana per bambole.
Dopo averlo farcito continuate a cucire la testa ed assicurate la chiusura con un nodino sul retro dell’omino.
Cucite infine i bordini bianchi nelle mani e nelle gambe dell’omino.
A questo punto fate con l’ago da cucito un forellino sul capo e fate passare un po’ di filo di lana rosso, con questo farete il gancino per appendere l’omino al vostro albero.
Potete ovviamente personalizzarlo con altri colori, oppure mettendo dei bottoni di forma diversa o un papillon al posto dei bottoni stessi!

 

Speciale Natale: Omini di biscotto e stelline con effetto vetro per l’albero

decorazioni-albero-omini-pan-di-zenzero-stelle-biscottoAvendo un cane in casa ogni anno provo a preparare i biscotti per l’albero di Natale e puntualmente durano tre giorni al massimo. Hachi fa gli agguati all’albero e giorno dopo giorno i miei omini spariscono… con la complicità di Edoardo che ha imparato a staccarli e darglieli ormai sono destinata a rinunciare. Ma una dose la preparo sempre per regalarli a chi, a differenza mia, non ha assaltatori di alberi in casa propria.
Sono velocissimi da preparare e potete sempre romperne “casualmente” qualcuno per avere la scusa per mangiarvene un paio a merenda, con il tè! Come sempre sono una bellissima idea regalo, soprattutto gli omini di biscotto: fatti in varie misure, magari decorati con il nome di chi lo riceve scritto sul petto con un filo di glassa o di cioccolato fuso sono un pensierino dolcissimo da donare o da utilizzare come segnaposto per il pranzo di Natale.

Pasta frolla
(per due dosi)
600g di farina
240g di zucchero
3 uova
300g di burro
la scorza grattugiata di un limone

In una ciotola capiente versate la farina e lo zucchero. Aggiungete il burro e la scorza del limone ed amalgamate con le dita fino ad ottenere dei bricioloni. A questo punto aggiungete le uova ed impastate fino ad ottenere un composto liscio e compatto. Avvolgete nella pellicola e fate riposare in frigo per una ventina di minuti.
Una volta messi in forma i biscotti andranno cotti per 10 minuti a 170°.

Omini di biscotto
Una dose di pasta frolla
Praline di zucchero argentate
Decorazioni di zucchero a forma di fiocchi di neve, cuoricini, ecc
Glassa reale
Nastro rosso

omino-di-biscotto-decorazione-natale

Stendere la pasta frolla e con un taglia biscotto a forma di omino tagliate quanti omini riuscite ad ottenere (dipende dalla dimensione della formina: con un molto grande ne otterrete una decina, con una piccola potete ottenerne più di trenta).
Posizionateli sulla placca del forno e con uno spiedino formate due forellini per gli occhietti ed un forno più grosso in cima per far passare il nastro per appenderli al nostro albero. Se volete decorarli con le praline di zucchero (come nella foto) applicatele ora, le altre decorazioni invece andranno applicate alla fine perché nel forno rischierebbero di sciogliersi.
Una volta cotti i vostri biscotti fateli raffreddare. Se volete applicare altre decorazioni incollatele con un puntino di glassa reale, oppure sempre con la glassa potete scrivere su ogni biscotto il nome della persona a cui lo volete regalare. Fate passare un nastrino rosso nel buco apposito e fermatelo con un nodo.

Stelline con effetto vetro
Una dose di pasta frolla
caramelle dure trasparenti (all’anice, ad esempio)
nastro rosso

stella-biscotto-effetto-vetro-decorazione-natale

Con un taglia biscotto a forma di stella abbastanza grande formate delle stelle sulla vostra pasta frolla già stesa. Posizionatele sulla placca del forno e con una stellina più piccola ricavate un foro all’interno di ogni formina.
Con uno spiedino formate il buco per il nastro.
Prendete una manciata di caramelle e frantumatele con un coltello o con una mandolina. Prendetene una piccola quantità e sistematela all’interno dei fori di ogni stellina.
Una volta cotti i biscotti andranno fatti riposare per mezzora prima di muoverli, in questo modo le caramelle sciolte si solidificheranno nuovamente formando il “vetro” al centro della vostra decorazione. Fate passare nel forellino il nastro ed appendetele al vostro albero!

Speciale Natale: Ghirlanda decorata home made

ghirlande-natale-vari-esempiOrmai avrete capito che dove c’è da metterci le mani, pasticciare e creare io mi ci butto a capofitto! Ogni anno quindi creo una o due ghirlande nuove da appendere per casa o da regalare agli amici. Quest’anno ne ho ideata una, ad esempio, da portarmi nell’ufficio di mio marito (che io occupo spudoratamente per scrivere) per decorare il mio angolino.
Assemblare le ghirlande è molto più facile di quanto sembri: nei negozi di bricolage potete reperire lo scheletro, poi potete decidere se utilizzare rami e frutta, oppure nastri e pannolenci… date libero sfogo alla vostra fantasia!
Qui potete vedere alcune di quelle che ho creato in questi anni (con l’intrusione di un albero di Natale versione mignon… ma ci stava tanto bene nel collage!).. come vedete ce n’è per tutti i gusti!

Ghirlanda di Natale
Uno scheletro per ghirlande
due metri di nastro a quadretti rossi e bianchi
pannolenci bianco
pannolenci rosso
filo di lana bianco e rosso
ripieno di lana per bambole
una decorazione di legno a forma di cuore
una fettina di mela essiccata
nastro rosso per appenderla
colla a caldo

ghirlanda-natale-pannolenci

Tenendo fermo il nastro con una mano fatelo girare attorno alla ghirlanda ed una volta raggiunto il primo capo assicurate il nastro annodandolo.
Piegando il pannolenci rosso in due ritagliate un cuore (di modo da ottenerne due) e cucitene i bordi con un filo bianco. Lasciate una fessura che userete per riempire con la lana da bambole il cuore ed una volta pieno cucite e richiudete. Fate la stessa cosa con il pannolenci bianco.
Con la colla a caldo applicate il cuore di legno sulla cima della ghirlanda. Una volta che questo sarà ben saldo incollate su esso la fettina di mela essiccata. Prendete poi i vostri due cuoricini di pannolenci ed incollateli sul lato della ghirlanda.
Se la desiderate più ricca potete cucire altri due cuoricini di pannolenci ed incollarli sull’altro lato!

Speciale Natale: Albero di stecche di cannella e agrumi essiccati

Come sapete sono un’amante del fai-da-te, e per Natale ogni anno creo qualche decorazione nuova. Ormai mi limito abbastanza siccome ho già la casa piena di ghirlande, decorazioni in pannolenci, casette di biscotto ed omini di pan di zenzero… ma diciamocelo, non sono mai abbastanza!
Questo albero di Natale può anche essere una bellissima idea regalo; con il suo profumo speziato scalderà l’animo di chi lo riceverà!
Il procedimento è molto semplice, la tipica cosa che è più difficile da spiegare che da fare… Ma ci provo e spero che anche voi vogliate tentare!
I materiali sono supereconomici e potete facilmente reperire il tutto nei vivai o garden center (tranne la colla a caldo, quella la trovate dal ferramenta, negozi di bricolage o in cartolerie molto fornite).

decorazione-fatta-in-casa-a-mano-home-made-albero-di-natale-cannella-arancia

Occorrente per un albero di cannella
16 stecche di cannella di misure decrescenti da 16 cm a 2cm (due per ogni misura)
una stecca di cannella lunga circa 20cm
una decina di fette di arancia, lime, mela essiccata
(in alternativa potete usare stelle di anice, stelline di legno, piccole palline di natale del colore che preferite)
Una stella di corda o legno
spago resistente
colla a caldo

Per prima cosa, se non avete trovato delle stecche di cannella con misure perfettamente decrescenti armatevi di metro da sarta e coltello e rifilatele.
Applicatele poi in misura decrescente (lasciando uno spazio di circa un cm tra l’una e l’altra) sulla stecca più lunga, lasciando uno spazio di tre cm nella parte più alta, dove applicherete la stella. Dovete incollarle in modo che quelle di ugual misura stiano una pari all’altra dai due lati della stecca usata a tronco (si, lo so che mi sono spiegata male, ma dall’immagine capite cosa intendo vero?).
Una volta incollata la cannella, partendo dal basso assicurate il tutto con uno spago. Arrivate fino alla punta e qui fate un nodo con un cappio, cos’ da poter poi appendere il vostro albero.
Sempre con la colla a caldo applicate le fette di agrumi come se fossero addobbi per l’albero ed infine incollate la stella in punta.
Prima di appenderlo aspettate una notte, così da essere certi che la colla sia ben asciutta.
Se volete regalarlo invece vi consiglio di inserirlo in una bella busta trasparente legandola poi con della rafia naturale. Otterrete un pacchetto semplice ma delizioso!