Assiamedica I love you!

Per la serie “conosco un posticino….” dove acquistare online, voglio parlarvi del sito di Assiamedica, dove acquisto i miei pannetti in microfibra che mi hanno letteralmente cambiato la pelle!
Sono entusiasta di questo tipo di prodotto quindi preparatevi a punti esclamativi, aggettivi d’amore spropositato e sberluccichio degli occhi!

MICROPEELING

Quest’estate, spinta dal desiderio di provare un pannetto in microfibra per la pulizia del viso ho acquistato presso il loro store online (al sito www.assiamedica.com) il duo di panni pocket (prezzo 14,90€). Ho scelto questi in versione mini size perché costavano un po’ meno di quello grande e quindi ho deciso di partire da lì, nel caso non mi fossero piaciuti la spesa sarebbe stata minore.
ho iniziato ad utilizzare il mio pannetto mattina e sera, sfregandolo sul viso dopo la normale detersione. Da subito ho notato due cose: la prima è che il panno risultava sempre leggermente sporco, sintomo del fatto che nonostante mi fossi abbondantemente lavata qualche residuo di trucco era rimasto e lui l’ha rimosso; secondariamente sentivo la mia pelle più liscia e pulita.
Inoltre questo panno è provvidenziale da usare dopo il mio struccante preferito, Non ti scordar di me di Lush (e qualsiasi tipo di struccante burroso, diciamo!) perché rimuove il tutto senza fatica con una sola passata!
Mi sono quindi innamorata di questo prodotto e non ho più potuto farne a meno!

Il mio primo set l’ho acquistato a luglio ed il mese scorso, a metà febbraio circa, ho deciso di acquistarne uno nuovo perché il primo dei due pocket era ormai ridotto maluccio poverino! Così ho acquistato quello in versione originale (Panno Micropeeling viso-collo-décolleté) al prezzo di 25.90€.
Di solito ne alterno due infatti, così quando metto a lavare uno utilizzo l’altro.
La ditta mia ha gentilmente inviato quello nella special edition con il bordino cipria (in tinta col mio bagno! Adorabile!) ed in più mi  ha omaggiata di un prodotto che, vi posso assicurare, per me è stata la scoperta del secolo!
Si tratta della Manopola zona T-Cleaner.
Allora, io voglio fare un monumento al creatore di questa manopolina. Io la amo. Prima di tutto devo fare una premessa: io ho utilizzato per due mesi il Face Cleansing di Imetec e devo dire che non ho visto alcun miglioramento, i punti neri son rimasti ed anche i pori non si sono ristretti. inoltre ho smesso di utilizzarlo perché non ho trovato in alcun negozio le testine di ricambio e le mie andavano sostituite.
Beh, ci credete che in due settimane di utilizzo della manopolina mi si sono dimezzati i punti neri? Usarla è semplicissimo, basta impugnarla e sfregare la zona T ed i punti critici dove sono presenti i punti neri. Con la sua azione esfoliante la manopola elimina il sebo in eccesso, le cellule morte (ma bleah!) ed aiuta a combattere i punti neri.
Io la amo e non posso farne a meno! La uso mattina e sera e credo che non potrei mai ringraziare abbastanza chi l’ha inventata! Inoltre trovo che l’uso in coppia di pannetto (prima, appena dopo l’uso del detergente) e manopolina (dopo il pannetto) mi abbia reso la pelle più compatta e luminosa… mi guardo allo specchio e davvero fatico a credere che sia cambiata così tanto.
Io mi sento di consigliarvi vivamente questo prodotto, soprattutto se cercate un’alternativa economica (prezzo 13,90€) a prodotti come il costosissimo Clarisonic ed i suoi amici Face Cleanser di varie marche.
E’ soprattutto adatto a chi ha la pelle molto delicata perché a differenza delle spazzole sopracitato è in tessuto ed è davvero morbido e poco invasivo.

Insomma… per me Assiamedica è promossa a pienissimi voti!

 

Conosco un posticino… Ristorante – Pizzeria Pepe Bianco (a Reggio Emilia)

1044502_190900784407012_1784326813_n

(Edoardo gradisce molto la cucina del Pepe Bianco!)

Lo ammetto, non sono mai entrata in un “ristorante-pizzeria” con l’intenzione di ordinare altro che pizza. La mia mente un po’ troppo ottusa mi ha sempre portato a credere che chi fosse bravo a fare la pizza non sarebbe stato altrettando bravo nella cucina. Nonostante sia cosa nota che i ristoranti pizzeria hanno un cuoco per la pizza ed uno per il resto io rimango ottusa inside. Quando Emi mi ha parlato di questo posto mi aveva detto che era solo un ristorante di pesce (come mi conosce bene!). Lui ci era andato qualche volta durante alcuni pranzi di lavoro ed ogni volta ne parlava in modo entusiasta. Io amo il pesce quindi non vedevo l’ora di provarlo!
Appena arrivati ho notato che non dava l’idea di essere un ristorante, infatti mi ha spiegato che era nato come pizzeria d’asporto. In effetti esternamente ne ha l’aspetto, ma all’interno il locale è davvero carino e piacevole. I tavoli sono spaziosi e comodi e, particolare per noi molto importante, è dotato di seggioloni (e che seggioloni! Meglio di quello che ho a casa!) per i bambini, in caso di bisogno.

Quando siamo entrati tutte le persone sedute ai tavoli stavano mangiando la pizza, che aveva un bellissimo aspetto, tra l’altro. Noi abbiamo ordinato pesce, ovviamente; sapete che cosa ho notato dopo? Che tutti coloro i quali sono arrivati dopo di noi ed hanno visto le nostre portate hanno ordinato solo pesce! Credo quindi che questo ristorante sia ancora visto solo come pizzeria, ed è un peccato perchè vi assicuro che il pesce è spettacolare!
Da quel giorno ho sviluppato una specie di dipendenza e chiedo continuamente a mio marito di portarmici, eheh! Lui che non vuole abituarmi troppo bene mi ci porta ogni due settimane circa… ma se potessi ci pianterei le tende!
In assoluto il nostro piatto preferito è l’Antipasto del Pepe Bianco. Un piatto per due persone, con tantissimi assaggi… che tanto assaggi non sono, dato che alla fine di quel piatto sono sempre quasi piena! Nell’antipasto trovate un guazzetto di cozze e vongole leggermente piccante, gamberi arrotolati con pancetta, alici marinate, cocktail di gamberi, crostini con burro e salmone affumicato ed un guazzetto di moscardini (che è in assoluto il mio preferito). Non avete già voglia di correre ad ordinarlo?
Ho assaggiato vari piatti e non ce n’è uno che  non sia ottimo. Pasta sempre al dente, porzioni davvero abbondanti e soddisfacenti e pesce di alta qualità!
Inoltre dispongono di un menù per bambini, anch’esso abbastanza vario! Edoardo è innamorato degli gnocchi al pomodoro, ogni volta si spazzola un piattone intero.
Ovviamente non ci siamo limitati al pesce, ed abbiamo assaggiato anche la pizza. Buonissima, molto digeribile (io fatico spesso a digerire la pizza, quindi è la prima qualità che cerco!), molto soddisfacente insomma! Il servizio di pizzeria d’asporto è ancora attivo ovviamente, e quindi per una cena veloce a casa è l’ideale!

Bene, se con questo post vi ho fatto venire l’acquolina in bocca, per completare l’opera vi consiglio di visitare il loro sito (www.pepebiancoreggioemilia.com), dove potete trovare l’intero menù ed alcune foto della sala e dei piatti; inoltre c’è anche la possibilità di prenotare online!
Il ristorante Pepe Bianco si trova in Via Einstein 11/E a Reggio Emilia.
Buon appetito e… scappo a convincere il mio amato maritino a portarmici di nuovo, dato che tutto questo parlarne mi ha messo un certo appetito!!

Conosco un posticino… Habana Cafè – Cesenatico

habana-cafè-cesenatico-recensione-Se come me ed il mio amato maritino siate amanti del buon bere, se siete in vacanza dalle parti di Cesenatico non potete perdervi questo posticino! Io ed Emi scoprimmo questo bar per caso, in una vacanza di quatto o cinque anni fa… noi quella la ricordiamo come una vacanza abbastanza alcolica, eravamo giovani, felici e con due stipendi che arrivavano puntuali (ebbene sì, un tempo assai lontano succedevano queste cose…) ed avevo ritrovato i miei vecchi amici del mare (non tutti ma una buona parte!), quindi ci siamo proprio divertiti, diciamo. E’ stata in una di queste sere, passeggiando per viale Carducci che ci siamo imbattuti a prendere da bere all’Habana Cafè (che si trova, per l’appunto in viale Carducci al numero 36). Noi eravamo più tipi da birra bevuta dalla bottiglia in compagnia in piazza, ma quella sera volevamo stare per conto nostro e siamo andati lì… Ed è nato un vero e proprio amore! Da quel giorno tutte le sere almeno un cocktail tutti insieme lo andavamo a prendere. Immagino che un viaggio nei ricordi dei miei anni migliori non vi possa interessare quindi… vado oltre.
Dunque, di questo bar amo tutto: ci sono una decina di tavoli nella distesa, questo fa si che ci sia poca ressa, poco chiasso e si possa quindi passare una serata rilassata. Musica piacevole, e cocktail deliziosi. Io ne ho provati parecchi e devo dire che è l’unico bar dove amo il mojito. Nel senso che io, prima di berlo lì, l’ho sempre detestato! Casi della vita, qui io lo adoro e nove volte su dieci ordino il Mojito Splash, ovvero un mojito con polvere di zenzero e cocco, scorze di agrumi e pezzi di frutta fresca. Mio marito invece ama il Daiquiri alla fragola, virilissimo (!!) cocktail rosa/rosso… un frullato di fragole, in pratica… solo a parlarne mi viene l’acquolina in bocca!

habana-cafè-cesenatico-mojito-splash-recensione

(Eccolo, il mio adorato Mojito Splash!)

Il locale comunque è specializzato il cocktail cubani a base di rum, ne ho provati parecchi e vi assicuro, sono favolosi!
Devo dire che come recensione fa un po’ acqua da tutte le parti, ma io a scuola non sono mai stata brava con questo genere di testi, faccio outing subito così evito le critiche, eheh!
Spero comunque che si sia capito che il posto merita davvero, davvero, davvero tanto di essere visitato e… testato!