Ritorni, spiegazioni e… cioccolato!

Sono una brutta persona.
Avevo fatto promesse, dovevo scrivere ricette, recensioni, fare tutorial… Ed invece sono sparita, così, senza una spiegazione logica.
Mi cospargo il capo di cenere, magari butto pure qualche cecio per terra e mi ci inginocchio sopra ma… V’è una spiegazione, lo giuro!
Ma torniamo nell’anno vecchio, quando ormai era Natale ed io ero distrutta dall’essere diventata una madre single ed orfana in quanto il marito lavorava come un povero disperato e mia madre sotto le feste si agita alquanto quindi era meglio lasciarla far per conto suo. Ho quindi dovuto metter un freno ad alcuni progetti (il blog) per sopravvivere alle incombenze di prima necessità (ad esempio un pargolo ammalato dal primo giorno di vacanze dal nido che mi ha contagiata con qualsiasi germe esistente che peggio non si poteva).
Arrivate le vacanze io ero ancora in stato comatoso ma ho costretto il marito ad aiuti forzati con il bambino indemoniato e quindi mi son ripresa… tanto che ho deciso che era ora di sistemare alcune faccende arretrate.

E qui arriva dunque il vero motivo della mia sparizione! Eh si, perché mi sono impegnata in un progetto che dovevo finire ormai da tempo ma che mi trascinavo dietro senza una conclusione degna. Ho preso carta e penna (no, non è vero, ho solo acceso il pc ed aperto open office) ed ho iniziato a correggere quel romanzo senza una conclusione che avevo scritto qualche tempo fa. Si, perché prima l’ho corretto tutto, poi ho scritto la fine. Ma perché faccio sempre le cose al contrario, mi chiedo? Non so, forse l’idea di mettere la parola “FINE” a qualcosa mi ha sempre spaventato nella vita quindi pure in questo caso non era questione semplice. Ma ce l’ho fatta, sono diventata grande anche io.
Così ora, manoscritto concluso alla mano, sono alla (disperata?) ricerca di un editore.
In realtà non ancora, infatti sto raccogliendo dati in un simpatico ed ordinato foglio Excel mentre aspetto che la mia cara amica Alice dia una sistematina ai tempi verbali che ogni tanto mi scappano di mano ed ai probabilmente moltissimi stream of consciousness presenti nel romanzo… Ed ovviamente non finirò mai di ringraziarla per questo. In ogni caso ci siamo, tra poco dovrò iniziare a inviare il manoscritto a destra e a manca per farlo valutare dalle case editrici, facendo dunque quello che più mi spaventa nella vita: mettermi al giudizio degli altri. Oddiocheangoscia.

Insomma, questo è quanto. Probabilmente per un po’ non sarò molto assidua a scrivere qui sul blog perché il tempo è sempre pochissimo ed il lavoro è ancora tanto ma mi impegnerò, promesso!
Per farmi perdonare, comunque, voglio lasciarvi una ricettina che ho rifatto venerdì sera dopo almeno un paio d’anni che non compariva nei miei menù… E’ stata infatti Alice a ricordarmi dell’esistenza di questo dolcino supercioccolatoso ed ho deciso di riproporlo venerdì sera. E’ facile, veloce e buonissima, ve lo assicuro!

Tortino di cioccolato dal cuore fondente
(Per 6 tortini)
200g di cioccolato fondente
180g di burro
160g di zucchero
4 uova
40g di farina

tortino-alice

Ecco, pure la foto è di Alice. I miei non sono riuscita a fotografarli perché il mio marito-avvoltoio se ne è pappati due nel tempo in cui io rovesciavo il mio sul piatto. Però la ricetta è quella che faccio io…. Almeno servo ancora a qualcosa!

Per prima cosa prendete sei piccole cocottine ed imburratele bene. Cospargetele con il cacao amaro stando ben attenti a coprire tutti i bordi, ne va della riuscita del dessert!
Sciogliete in un pentolino a fiamma bassissima il burro con il cioccolato. Una volta fuso trasferite in una ciotola ed aggiungete lo zucchero.
Mescolate bene ed iniziate ad accorpare le uova, una ad una amalgamando bene.
Infine unite la farina.
Trasferite il composto nei sei stampi e trasferite in freezer per un paio d’ore.
Potete anche congelarli e cuocerli al bisogno (in questo caso il tempo di cottura aumenterà di qualche minuto).
Accendete il forno a 200° ed infornate i vostri tortini. dovranno cuocere 15/20 minuti, dipende dal vostro forno. Per verificare la cottura potete scuoterli: se si sarà formata una bella crosticina esterna ma l’interno sarà ancora “ballerino” sono pronti.
Una volta cotti rovesciateli in un piatto, guarnite con zucchero a velo ed un ciuffo di panna montata se gradite e servite ben caldi!

Advertisements

One thought on “Ritorni, spiegazioni e… cioccolato!

  1. Pingback: Prodotti Top! del periodo. |

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s