Speciale Natale: Pizza di scarola

Pizza-di-scarola-natale-classicoNon ricordo dove l’ho letto, come e perché ma da quando ho scoperto che questa torta salata è un classico per il pranzo della Vigilia di Natale in Campania e me ne sono innamorata. Un po’ per la sua semplicità, per l’idea della tradizione ma soprattutto per il suo sapore intenso e gustoso.
“Con una fetta di pizza di scarola sei a posto fino a sera” recitava l’articolo al quale mi sono ispirata per la ricetta. Ed è vero, sembra un semplice antipasto ma vi assicuro che con una fetta di questa meravigliosa torta salata sarete sazi fino all’ora di cena!
Io la preparo la mattina della Vigilia di Natale (rigorosamente guardando Parenti Serpenti, come ogni Vigilia) e la mangiamo a pranzo. Tendenzialmente quel giorno non facciamo un vero pranzo seduti a tavola, io mangio un boccone mentre mi affaccendo ai fornelli per preparare la cena (che per tradizione si tiene a casa mia) ed il dolce per il pranzo di Natale (dove saremo a casa di mia madre), mentre mio marito mangia una fetta… ehm, il resto della teglia sul divano leggendo il giornale o guardando la tv con in braccio Edoardo.

Pizza di scarola
500g di farina
un panetto da 25g di lievito di birra
un cucchiaino di sale
un cucchiaio di olio extravergine
3 grosse scarole
100g di olive nere denocciolate
50g di pinoli
30g di uvetta
2 spicchi di aglio
4 acciughe
due cucchiai di olio extravergine
un cucchiaio di pan grattato

Per prima  cosa prepariamo la pasta per la pizza. In una ciotola capiente mettete la farina, il sale e l’olio ed amalgamate. Sciogliete il lievito in una tazza di acqua tiepida ed aggiungete all’impasto. Impastate con le mani ed aggiungete acqua se necessario fino ad ottenere un impasto liscio. Fate lievitare per un’ora e mezza o meglio due.
Nel caso siate di fretta potete acquistare la pasta da pizza già pronta al supermercato, ma vi assicuro che a farla voi stessi ci metterete un attimo ed il risultato sarà ottimo.
Per il ripieno fate soffriggere per qualche minuto l’aglio in una pentola capiente, togliete gli spicchi ed aggiungete le acciughe. Fatele sciogliere a fuoco lento, quando saranno completamente sfaldate aggiungete la scarola già lavata e tagliata. Mescolate e salate appena, poi coprite con un coperchio e lasciate stufare qualche minuto.
A questo punto aggiungete le olive, i pinoli e l’uvetta e lasciate cuocere ancora una decina di minuti. Quando la scarola sarà ben cotta spegnete e lasciate raffreddare.
Una volta lievitato il vostro impasto stendetelo e foderate una teglia rotonda facendo sbordare bene la pasta. Spolverate con il pan grattato: in questo modo l’umidità della scarola verrà assorbita e la pizza non risulterà bagnata. Farcitelo con la scarola e coprite il tutto con i lembi di impasto che avete precedentemente fatto fuoriuscire dalla tortiera. Spennellate con un po’ di olio extravergine ed infornate per 40 minuti a 180°.
Questa pizza è buona calda, fredda, il giorno dopo ed è anche possibile congelarla e scongelarla all’occorrenza!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s