Risotto cacio & pepe… Tanto semplice quanto efficace!

cacio e pepeQuesta ricetta è disarmante per la sua semplicità, ma riesce comunque a stupirmi ogni volta per quanto risulti gustosa, nonostante tutto.
E’ entrata nella mia cucina da poco, l’ho sentita nominare mentre guardavo distrattamente Cucine da incubo, la versione italiana con lo chef Antonino Cannavacciuolo. Mio marito era entrato in fissa con questo programma, era totalmente incantato da questo chef: un omone enorme con marcatissimo accento del sud… Non scherzo, mi è stato addosso un intero mese mentre cucinavo dicendo “Antonino non farebbe così, Antonino no farebbe cosà”. Emi quando entra in fissa con qualcosa diventa estenuante. Tant’è che per fare questo risotto in pace l’ho dovuto spedire in cameretta di Edoardo a giocare con lui, sennò mi avrebbe stressato fino all’esaurimento! Non ho seguito la ricetta dello chef alla lettera poichè l’avevo vista molto tempo prima, misono però ricordata che lui faceva tostare il riso senza niente (nè soffritto nè olio, insomma) ed ho voluto provare anche io. Devo dire che eliminando l’olio non perde affatto di sapore, ma perde di certo qualche caloria e grasso che, diciamolo, non è mica da sottovalutare!
Vi lascio alla ricetta con un ultimo appunto: io ho indicato il pecorino romagnolo negli ingredienti perchè è stato il formaggio che ha dato più tono alla ricetta dei vari che ho provato… Ma voi potete sperimentare con vari formaggi, oppure raddoppiare il parmigiano ed usare solo quello e verrà ugualmente buono!

Risotto cacio & pepe (per due persone)
180g di riso
100g di pecorino romagnolo (o altro formaggio stagionato o medio stagionato)
70g di parmigiano reggiano
Brodo di carne (o brodo vegetale, in alternativa)
una noce di burro
pepe nero di ottima qualità

Come sempre, pochi ingredienti ma buoni.
Per prima cosa mettiamo il brodo a scaldare, e quando è vicino a raggiungere il bollore tostiamo il risotto in una pentola capiente. Non mettiamo grassi, ma scaldiamo solo la padella molto bene, buttando poi il riso e facendolo tostare per un minuto. Fatto questo iniziamo ad aggiungere il brodo,  un paio di mestoli per volta, fino a che non arriviamo a cottura quasi ultimata. Quando il riso è quasi totalmente cotto aggiungiamo il pecorino e mescolando bene completiamo la cottura. Aggiungiamo poi una noce di burro per mantecare e dopo aver mescolato bene aggiungiamo anche il parmigiano reggiano. Mescaliamo nuovamente per far amalgamare bene il formaggio ed infine diamo una generosissima macinata di pepe. Ci credete che è già finito?

Mi raccomando, non utilizzate il pepe già macinato ma macinate voi stessi i grani, al momento di servire. Questo consiglio vale per qualsiasi ricetta, non solo questa! Acquistando il pepe già macinato perdiamo tantissimo aroma e proprietà… e la variazione di prezzo (e fatica) è quasi nulla! Quindi non ne vale proprio la pena.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s