Pranzo al sacco? facciamolo con stile!

Questo post non s’aveva da fa. Sono tre giorni che provo a farlo. E prima ho troppe cose da fare, poi Edoardo decide di non dormire dopo pranzo (l’unico momento in cui riesco a stare al pc), infine oggi non trovavo più la ricetta dei muffin. Stavo per lasciar perdere anche oggi, ma avevo promesso a Federica che avrei postato questa ricetta quindi eccola qui, con dedica speciale a te mia cara!

ImageD’estate capita spesso di ritrovarsi a mangiare fuori, vero? Tra le varie gite fuori porta, le giornate in spiaggia o in piscina ci troviamo ad ora di pranzo, affamati, davanti ad un triste espositore di panini nel primo bar che incontriamo sul nostro cammino. E va bene una volta, e va bene due ma poi basta, la ciabatta tirona col cotto se la possono tenere anche loro. Per evitare quindi di spendere un bel po’ di soldi per tristi cibi preconfezionati la cosa migliore da fare è un bel pranzo al sacco… Ma senza pane comprato il giorno prima e panini tristi avvolti nella pellicola! Sono brutti da vedere e ci rovinano l’appetito.
Per queste occasioni io cerco sempre di preparare due alternative che di solito sono una pasta fredda o un’insalata di riso e qualche tramezzino, oppure involtini di affettati e formaggio o verdure. Mi piace avere scelta (soprattutto se si è in tanti!), e coccolare i miei cari con un pranzetto “come se fossimo a casa”.
Con un bel contenitore per la pasta e tovagliolini colorati per avvolgere tramezzini (o focaccine!), magari tenuta ferma da un nastrino di rafia il gioco è fatto!
Oggi quindi voglio lasciarvi tre ricettine perfette per questo scopo: sono davvero veloci, gustose e di gran effetto:

Tramezzini al salmone (per quattro persone)
quattro fette di pane per tramezzini senza crosta
200g di filetto di salmone
80g di maionese
la punta di un cucchiaino di senape leggera
sale

Mini muffin al prosciutto cotto (10 muffin grandi o 20 mini muffin)
250g di farina
150g di piselli
1 uovo
440g di yogurt intero naturale
150g di prosciutto cotto a fette
1 bustina di lievito per torte salate
quattro cucchiai di burro fuso
olio extravergine di oliva
sale

Pasta fredda con pomodori secchi e fiordilatte (per quattro persone)
350g di farfalle
150g di pomodori essiccati
200g di nodini di fior di latte
dieci fiori di zucca
olio extravergine di oliva

tramezzini-al-salmonePartiamo con i tramezzini. La ricetta originale prevedeva l’uso della trota salmonata ma, dopo una brutta esperienza di lische in gola non riesco più a sentir nominare questo pesce quindi… Salmone! Ma credo che vada bene con tanti tipi di pesce diversi. Per prima cosa bisogna tagliare il salmone a dadini e cuocerlo in un padella antiaderente ben calda. Nel frattempo prendete il pane da tramezzini e tagliatelo a triangolini. Una volta cotto il salmone frantumatelo e fatelo freddare. Una volta che il salmone è a temperatura ambiente aggiungete la maionese e la senape ed amalgamate il tutto. Aggiustate poi di sale e farcite i tramezzini spalmando prima uno strato di ripieno sottile e poi versando un cucchiaino al centro. Schiacciate bene i bordi per dare la forma bombata et voilà, i tramezzini sono pronti!

 mini-muffin-torte-su-misura-reggio-emiliaPassiamo ora ai muffin. Io amo farli in versione mignon, sono più carini da guardare e comodi da mangiare in due bocconi. Se non avete uno stampo da mini muffin vanno benissimo in fatti in dimensione “standard”.
Scaldate un cucchiaio di olio extravergine in una padella antiaderente e saltateci i pisellini. Togliete dal fuoco e fate intiepidire, tagliate le fette di prosciutto a striscioline ed aggiungetele ai piselli. In una ciotola dovete rompere l’uovo ed unire lo yogurt, quattro cucchiai di burro fuso ed amalgamare il tutto con una frusta fino a che non sarà ben liscio e cremoso. In un’altra ciotola setacciate la farina con il lievito ed un pizzico di sale. Unite il composto di yogurt e uovo, aggiungete il provolone grattugiato, i pisellini ed il prosciutto e mescolate bene. Imburrate ed infarinate lo stampo per muffin e distribuite l’impasto negli incavi. Infornate il tutto a 180° per 20 minuti (15 se si tratta di mini muffin). Sono buoni caldi, tiepidi, freddi, ripieni di prosciutto o con un velo di burro alle erbe… In tutti i modi insomma!

pasta-fredda-con-pomodorini-secchi-fiordilatteIn ultimo l’insalata di pasta. Must dell’estate, sarò banale ma io adoro le paste fredde! Non vedo l’ora che arrivi l’occasione di un pranzo fuori porta per sfoderare qualche ricettina sfiziosa di pasta take-away… ma non posso negare che la mia preferita in assoluto rimane la classicissima insalata di pasta con pomodorini, mozzarella e basilico. Questa è una versione più particolare, ma si può definire la sua sorellina alternativa.
Fate bollire la pasta e scolatela ben al dente. Io ho scelto le farfalle ma potete usare ovviamente il formato che preferite. Conditela con un cucchiaio di olio e fatela raffreddare. Non lavatela con acqua fredda, mi raccomando! Lavereste via tutto l’amido rendendola sciapa e collosa.
Mentre la pasta raffredda preparate il condimento. Scaldate un po’ di acqua in un pentolino ed una volta raggiunto il bollore spegnete il fornello. Aggiungete un cucchiaio di aceto di vino e tuffate i pomodori secchi. Lasciateli per cinque minuti e poi scolateli. Tagliate i nodini di mozzarella a cubetti e mettete da parte. Pulite i fiori di zucca e tagliateli a listarelle. A questo punto tagliate a listarelle anche i pomodori, metteteli in una insalatiera capiente assieme alla mozzarella ed ai fiori di zucca, condite con un filo di olio e mescolate bene. Aggiungete la pasta ormai raffreddata e mescolate ancora.

Il pranzo è servito!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s